giovedì 24 luglio 2014

d:video




 LA ANTENA


Regia: Esteban Sapir
Sceneggiatura: Esteban Sapir
Cast: Alejandro Urdapilleta, Valeria Bertuccelli, Julieta Cardinali
Argentina 2007

La storia è ambientata in una non meglio definita città dove il tirannico Mr. Tv ha tolto la voce a tutti gli abitanti. Usa la televisione come mezzo di controllo delle masse ma la sua emittente. I suoi piani prevedono di rubare anche i pensieri. I cittadini, muti, passano il tempo a guardare le immagini delle televisioni da lui controllate. Pur gestendo anche la distribuzione di tutti i prodotti di consumo, a Mr Tv manca ancora qualcosa per essere soddisfatto: La Voce, una famosa cantante, ha ancora la facoltà di pronunciare parole, così decide di farla rapire. La donna ha un figlio non vedente, che però condivide con lei il raro dono. Al ragazzino spetta il compito di sventare i piani del malefico Mr Tv, affinchè la città possa tornare alla normalità. Per i suoi fini, il cattivo rapisce la misteriosa cantante The Voice .Scenografie che richiamano l'espressionismo tedesco (alcune tra l'altro realizzate in maniera originale con fogli di giornali pieni di articoli e fotografie), atmosfere orwelliane di 1984 e inserimenti surrealisti degni del miglior Dalì. Sapir si diletta anche con iniezioni di modernità, come ad esempio le didascalie dei dialoghi (che ricordano molto i balloon dei fumetti) che fuoriescono da megafoni sottoforma di onde sonore o che seguono i personaggi mentre essi pronunciano le proprie battute.
Le riprese sono durate 11 giorni, la post-produzione invece più di un anno. La Antena è un coraggiosissimo e raffinato esperimento in cui la bravura degli attori viene messa a dura prova dal momento che la recitazione si deve rifare ovviamente alla mimica tipica del cinema muto. Il film comunque non è privo di audio: le immagini sono continuamente accompagnate da un assemblaggio musicale, anch'esso di gusto retrò, che segue l'azione.