domenica 1 febbraio 2015

d: poesia




Gustave Courbet, L'atelier, 1854-55 , particolare


Un viso senza rughe
È un cielo inespressivo.

Un pensiero superfluo.

Terra segnata
dal tempo e dalla grazia
dove è bello fermarsi
come il bambino davanti
all’enigma e alla bellezza.


Tahar Ben Jelloun