domenica 19 gennaio 2014

d: poesia

Egon Schiele



Eppure, anche se cia­scuno anela oltre se stesso,

come da una pri­gione che lo trat­tiene e l’odia –

accade una gran mira­colo nel mondo.

La sento: tutta la vita è vissuta.

Ma chi la vive? Sono le cose,

che, quasi mai udita melodia,

come den­tro ad un’arpa stanno nella sera?

Sono i venti che spi­rano dalle acque,

i rami che fan cenno l’uno all’altro,

son forse i fiori che intes­sono profumi,

e i lun­ghi viali che diventa vecchi?

Sono i caldi ani­mali che camminano,

gli uccelli che si levano curiosi?

Ma chi la vive? Dio, la vivi tu, – la vita?



 Poe­sia  tratta dal volume “Rai­ner Maria Rilke, Il libro d’ore”, tra­du­zione di Nico­letta Da crema, Mar­cos y Mar­cos 1992