martedì 26 novembre 2013

PATTUGLIE FANTASIA - PIRATI METROPOLITANI AUTORGANIZZATI



"chiunque può fare volontariato, in un modo o nell’altro. (...) Non serve un diploma per tenere pulito un pezzo di strada. Pattuglie fantasia è ovviamente un ossimoro perché non potrebbero esistere due concetti più distanti: uno riporta all’ordine e alla disciplina; l’altro all’immaginazione, all’improvvisazione, alla creatività. Noi giochiamo goliardicamente sull’immaginario leghista delle ronde,  per fare qualcosa di totalmente diverso". Sandro Pesce




A Torino nasce un gruppo di volontariato “situazionista”, le Pattuglie Fantasia , creato da Sandro Pesce, ex utente psichiatrico. Il gruppo comprende volontari e artisti di strada: ogni settimana si danno appuntamento per pulire le strade e andare a trovare i malati. Da circa un mese, una volta alla settimana, Sandro e suoi si danno appuntamento in una diversa zona della città con scope e secchi per l’immondizia, e iniziano a “pattugliare” ,  si va  a trovare gli utenti psichiatrici, gli  si porta generi di conforto o, se possibile,  a fare un giro fuori dall’ospedale,(...)vorremmo  portare the caldo e coperte a quelli che dormono in strada, stiamo organizzando una raccolta di vestiti. Quello che sogno è un volontariato situazionista, spontaneo. La settimana scorsa, per fare un esempio,  non avendo nulla da fare, sono andato a fare il giocoliere dalle parti del Mauriziano:  i venti euro che ho raccolto, in poco meno un’ora, li ho regalati ad alcuni utenti di psichiatria. Se si parte dall’idea che non è sempre necessario delegare il volontariato alle istituzioni o alle associazioni, tutto diventa possibile. Anche divertirsi dando una mano agli altri".Sandro Pesce




 "Con le Pattuglie Fantasia è Oltrepsichiatria, si vuole aiutare i cosiddetti disagiati psichici per creare una rete sociale di automutuoaiuto e porre le condizioni affinchè la gente non debba finire in psichiatria, in altre parole l' OLTREPSICHIATRIA (termine cognato da me) si pone l' obbiettivo di contrastare la psichiatria superando il concetto (ormai aimè obsoleto, di antipsichiatria)... e poi come al solito faremo assistenza agli anziani bisognosi perchè abbandonati a loro stessi su una carrozzina in giro per i corridoi dell' ospedale... e ci burleremo delle guardie giurate... perchè le nostre "divise" sono moooolto più stilose." Sandro Gipsy volontario 

fonte : www.redattoresociale.it