domenica 17 novembre 2013

POESIA



 GIOIA PURA 

Vivere nel profumo di un fiore  
e respirare la sensazione 
 
di una carezza. 
 
Camminare spiritualmente 

a piedi nudi, il più possibile,  
sui vellutati prati verdi
dei vent'anni. 
      
     Credere, per possedere   
     quella lontana   
     e nebulosa speranza  
     del definitivo trionfo   
     del Bene sul Male . 
     Essere ateo o indifferente   
     é un vivere d'istinto 
     su una strada senza meta .
Arrivati nei pressi  

dell'obbligata fine ...
guardare nel nostro passato  
e se nessuna macchia nera  
ci fa compagnia ...   
gioia più pura  
non può esistere. 

Dario Sala 



Dario Sala , nato l'8 aprile del 1912, Sala nella sua vita è stato antiquario e poeta, chansonnier e scrittore, reduce e pacifista. Combattè durante la seconda guerra mondiale prima in Albania, poi nel sud della Francia e in Italia. Durante il conflitto scrisse un inno all'Europa unita che gli costò diverse grane con le autorità militari. 

Utopista Sala lo è rimasto sino all'ultimo dei suoi giorni. Nella casa di Trecallo passava le giornate scrivendo, riordinando le sue carte e sognando un mondo senza divisioni né guerre. "Tiro avanti  perché ho una mia filosofia. Il nulla è impossibile che ci sia. Qualcuno di più grande deve esistere. Nei prati, quei fiorellini piccoli e ben disegnati da chi sono andati a scuola?".