sabato 22 marzo 2014

ALESSANDRO - SHOUT- GOTTARDO

Illustrazione per l’America’s cup a Napoli 
in occasione della mostra al museo PAN ©Shout


Alessandro Gottardo, in arte Shout, fumettista italiano molto apprezzato negli Stati Uniti lavorando con Disney e realizzando storie di supereroi e fumetti underground.


Alessandro Gottardo, esempio di immagine che lui definisce surreale


"...non mi sono mai ritenuto un artista, non riesco a considerare ciò che faccio su commissione una forma d’arte o un’espressione del mio sentire, in quanto i limiti della commessa, e le tematiche che mi trovo ad affrontare non le scelgo io ma sono dettati dal cliente. E’ un lavoro senz’altro creativo ma pur sempre un lavoro." Alessandro Gottardo


Apocalypse 2.0

Alessandro Gottardo è nato a Pordenone nel 1977. Vive e lavora a Milano, collabora con case editrici, magazine, giornali, studi di animazione, design brand e agenzie pubblicitarie tra cui: The New York Times, The New Yorker, The Wall Street Journal, TIME, Esquire, Newsweek, National Geographic, Wired, The Saturday Evening Post, Le Monde, The Economist, Financial Times, Random House, Süddeutsche Zeitung, Penguin Books, Simon & Shuster, GQ, BBH UK, DDB, Young&Rubicam, Fallon, BDM, TWBA, Minimum Fax. Il suo lavoro ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali tra cui tre Gold Medals e tre Silver Medals dalla Society of Illustrators NY e la Gold Medal dalla Society of Pubblication Designers. Le sue opre sono state esposte a Milano, Napoli e Los Angeles. Nel 2010 ha pubblicato Mono Shout (27_9 edizioni) una monografia con quasi 200 illustrazioni realizzate in dieci anni di carriera. Sempre con 27_9 ha pubblicato Jetlag V. 1 (2006), Jetlag V. 2 (2007) e Dazed (2011). Di recente è uscito C’era una voce (Topipittori, 2012), vincitore del Premio Napoli per la letteratura per l’infanzia 2012.